Domani in Consiglio dei ministri riforma credito cooperativo

27 Gennaio 2016, di Laura Naka Antonelli

ROMA (WSI) – La riforma delle BCC (banche di credito cooperativo) approderà domani nel Consiglio dei ministri, insieme ad alcune norme per accelerare le procedure per il recupero dei crediti.

Riguardo all’accordo tra il Tesoro e l’Unione europea sulle sofferenze bancarie, sarà necessario invece più di tempo, anche se il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan ha assicurato che il governo “farà di tutto per accelerare il processo”.

Anche sui decreti per risarcire i risparmiatori che hanno perso i risparmi di una vita per le quattro banche salvate dal decreto salva-banche, non se ne discuterà domani. Secondo Raffaele Cantone, numero uno dell’ Autorità nazionale anticorruzione, è necessario ancora qualche giorno. E in ogni caso l’ok definitivo è previsto entro la metà di febbraio.