Deutsche Bank, Ceo: siamo solidi, vittime di speculazioni. Titolo dimezza perdite

30 Settembre 2016, di Daniele Chicca

John Cryan, l’amministratore delegato di Deutsche Bank, ha tentato di rassicurare dipendenti, azionisti e investitori della solidità della prima banca della Germania, sottolineando che capitale e liquidità sono buoni e che i timori sono ingiustificati: “è pura speculazione, ci sono forze di mercato che vogliono indebolirci”. Secondo il Die Zeit la Cancelliera Angela Merkel sarebbe al lavoro per salvare la banca.

Quello a cui deve puntare il top manager, secondo gli analisti, è cercare come prima cosa di riguadagnare la fiducia dei mercati, crollata dopo che Bloomberg ieri ha scritto che almeno dieci fondi hedge avevano chiuso le posizioni su Deutche Bank, la quale rischia di pagare $14 miliardi di penale agli Usa per un’operazione sui derivati fatta ai tempi della crisi subprime. E’ la somma chiesa come patteggiamento dalla giustizia americana.

Il titolo, che aveva anche bucato i 10 euro in mattinata, ha recuperato qualcosa dopo le rassicurazioni di Cryan. Grazie a un rimbalzo del 5% è risalito a -4% in giornata. Nell’immediato la crisi sembra passata, ma le azioni rimangono chiaramente vulnerabili a eventuali voci e notizie negative.