Ddl Stabilità: aiuti alle imprese per la flessibilità in uscita

4 Novembre 2015, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Il Governo riduca da 3 ad una le agevolazioni per la flessibilità in uscita. Questo l’invito che la  commissione Lavoro del Senato lancia al Governo in una delle osservazioni del parere sulla legge di stabilità approvate oggi.

La commissione in particolare chiede al Governo di vagliare anche la possibilità di inserire una misura sperimentale per aiutare le imprese nell’attivare “percorsi graduali o immediati di ‘uscita’ dei lavoratori dal mondo del lavoro, mediante integrazioni al loro reddito o al sussidio pubblico, ma anche tramite versamenti contributivi da attuare anche oltre la cessazione del rapporto di lavoro.

Tra le altre richieste della Commissione al Governo anche la possibilità di aumentare fino a 6mila euro la soglia di salario detassabile, nonché di prorogare per tutto il 2016 la Dis-coll, la nuova indennità di disoccupazione per i collaboratori coordinati e continuativi.