Danimarca potrebbe alzare tassi nel 2018, indipendentemente dalla Bce

27 Marzo 2018, di Daniele Chicca

Indipendentemente da quello che farà la Bce, la Danimarca potrebbe alzare i tassi di interesse quest’anno. Prima del 2019 è pressoché impossibile che la Bce imponga una stretta monetaria e molto difficilmente cambierà drasticamente la sua strategia monetaria, almeno a giudicare dalle ultime dichiarazioni del suo presidente Mario Draghi, secondo il quale qualsiasi decisione sarà prevedibile e ponderata a lungo.

Se la Bce mette fine al programma di stimolo monetario straordinario quest’anno, come da attese, la banca centrale danese potrebbe però essere costretta ad alzare comunque i tassi di interesse a prescindere dalle decisioni in materia di tassi guida che saranno prese dalla Bce. La Nationalbank non adegua i suoi tassi di interesse in risposta all’inflazione, infatti, bensì per mantenere il valore della corona danese non lontano da quello dell’euro, in una sorta di peg tra le due divise. Per questo motivo, per mantenere agganciate le due valute, la banca centrale di solito si muove in tandem con la Bce.