BMW e Daimler unite per la mobilità sostenibile

22 Febbraio 2019, di Alberto Battaglia

Il BMW e la Daimler hanno annunciato una nuova alleanza nel mondo della mobilità sostenibile. Le due società investiranno un miliardo di euro in totale “per sviluppare e integrare più strettamente le loro offerte di car-sharing, ride-hailing, parking, ricarica e trasporto multimodale”, si legge in una nota Daimler.

La cooperazione comprende cinque joint venture: REACH NOW per servizi multimodali, CHARGE NOW per la ricarica, FREE NOW per la corsa in taxi, PARK NOW per il parcheggio e SHARE NOW per il car-sharing. Coinvolta nel progetto anche l’italiana mytaxi, che nell’ambito dell’operazione diventerà FREE NOW.

 

“Oggi è un grande giorno per mytaxi, così come per l’industria automotive e il mondo della mobilità: l’unione da parte di Daimler e BMW dei propri servizi di mobilità è un’operazione che ha una portata storica e che ridisegnerà il nostro modo di muoverci nei centri urbani”, ha comunicato mytaxy in una nota. “Per questo siamo molto orgogliosi di far parte di questa nuova potenza europea della mobilità a 360° gradi. La stretta collaborazione tra tutti i servizi coinvolti, così come la presenza di BMW e Daimler come investitori strategici, ci permetterà di dare forma ad un futuro migliore per la mobilità urbana, a beneficio delle nostre città e di tutti i cittadini. Nel corso dell’anno, dunque, mytaxi diventerà FREE NOW e potrà contare su basi ancora più solide per rafforzare e aumentare la propria presenza sul mercato. In Italia questo ci consentirà di investire ulteriormente nella nostra strategia di crescita locale, a partire da Palermo, dove arriveremo nelle prossime settimane, rendendo il nostro servizio sempre più capillare, efficiente ed al passo coi tempi”.