Da Usa nuove sanzioni contro la Russia, punito anche lo “chef di Putin”

15 Marzo 2018, di Daniele Chicca

Citando i rischi per la sicurezza nazionale derivanti dagli attacchi informatici e di hacker, il Tesoro degli Stati Uniti ha imposto nuove sanzioni contro la Russia e in particolare contro una ventina di altre persone ed entità non molto conosciuti. Tra le entità la più famosa è l’agenzia dei servizi di sicurezza federale della Russia, mentre tra i 19 personaggi interessati dal fresco giro di vite, il più noto di tutti è Yevgeniy Viktorovich Prigozhin, soprannominato anche “lo chef di Putin“.

Prigozhin, una persona considerata molto vicina al presidente russo Vladimir Putin, e gli altri individui citati nelle nuove sanzioni sono stati incriminati durante le indagini condotte dal capo dell’FBI Robert Mueller sullo scandalo del Russiagate.