Crisi banche: UBS congela gli stipendi dei suoi banchieri

10 Febbraio 2016, di Alessandra Caparello

NEW YORK (WSI) – Un mercato “traditore”, secondo il direttore Kirt Gardner è quello che ha spinto la UBS alla decisione estrema, ossia congelare gli stipendi dei banchieri fino a metà anno.

I 5.200 dipendenti della divisione investimento della banca svizzera avevano previsto un aumento di stipendio a seguito di una promozione, ma è stato loro comunicato che dovranno attendere una revisione salariale nel secondo trimestre dell’anno. La banca non ha ancora deciso se il personale riceverà arretrati e per il momento ha rifiutato di commentare.