Criptovalute, il 14% dei consulenti le raccomanda ai propri clienti

2 Giugno 2021, di Alberto Battaglia

Bitcoin e simili continuano a essere un prodotto suggerito solo da una minoranza dei consulenti finanziari, ma fra il 2020 e l’anno in corso c’è stato un drastico incremento fra le abitudini dei professionisti del risparmio. Appena un anno fa meno dell’1% avevano affermato di usare/raccomandare le criptovalute con i propri clienti, oggi la percentuale è salita al 14% – più in alto rispetto a asset più familiari come i fondi di private equity o i metalli preziosi. E’ quanto emerge dall’ultimo sondaggio della Financial planning association (2021 Trends in
Investing Survey). Più di un quarto (26%) dei consulenti prevede, inoltre, di consigliare o aggiungere criptovalute ai portafogli dei propri clienti nel prossimo anno.

L’indagine è stata avviata nel marzo 2021 e ha raccolto 529 risposte online da consulenti finanziari che offrono ai clienti consulenza in materia di investimenti.