Coronavirus spaventa i mercati, Wall Street in calo

22 Gennaio 2020, di Mariangela Tessa

Chiusura in ribasso per Wall Street, che ieri ha terminato la seduta in ribasso dopo che il Centers for Disease Control and Prevention (Cdc) ha confermato il primo caso negli Stati Uniti di persona infetta dal misterioso coronavirus cinese.

Sul fronte della politica interna, l’attenzione è per l’inizio del processo di impeachment in Senato contro il presidente Donald Trump. Il petrolio a marzo a New York ha ceduto 0,20 dollari, lo 0,3%, a quota 58,38 dollari al barile.

Il Djia ha perso 152,06 punti, lo 0,52%, a quota 29.196,04.  L’S&P 500 ha ceduto 8,83 punti, lo 0,27%, a quota 3.320,79. Il Nasdaq ha lasciato sul terreno 18,14 punti, lo 0,14%, a quota 9.370,81.