Coronavirus, De Guindos (Bce): “Coronabond non sono unica arma contro l’epidemia”

30 Marzo 2020, di Alberto Battaglia

I coronabond, emissioni di debito comune europeo richiesti a gran voce dall’Italia con il supporto di Spagna e Francia, non sono “né l’unico strumento di difesa né tantomeno il più potente”, nella crisi causata dal coronavirus: lo ha detto il vicepresidente della Banca centrale europea, Luis De Guindos in un’intervista alla radio Cadena Cope. “Lo strumento più potente è senza dubbio la Banca centrale europea”, ha aggiunto De Guindos.