Immobiliare: controlli catastali in calo del 60% tra 2012-2015

20 Settembre 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) – Secondo il rendiconto generale dello Stato realizzato dalla Corte dei Conti, nel periodo 2012 – 2015 sono diminuiti del 60% i controlli catastali.

Comer riporta il Sole 24 Ore,

“il dato, comunque, che colpisce è quello dei controlli nel merito eseguiti sul classamento delle unità immobiliari: da 912.587 nel 2012 a 999.967 nel 2013, poi 792.248 e infine solo 420.234 nel 2015 (i dati sono dell’agenzia delle Entrate).

Anche per i sopralluoghi effettuati sulle unità immobiliari presentate con Docfa (il documento informatico con il quale i professionisti determinano categoria, classe e rendita catastale in base ai dati dell’immobile) si passa dai 162.369 del 2012 ai 157.274 del 2013 ai 111.667 del 2014 ai 63.620 del 2015″.