Confindustria: vincoli bilancio rischiano di soffocare i benefici delle riforme

29 Marzo 2016, di Alberto Battaglia

Il rispetto dei parametri europei sul deficit pubblico “avrebbe la forza di soffocare i benefici delle riforme e condurre, politicamente, a bloccare il processo stesso”; lo scrive il Centro studi di Confindustria, che commenta così l’eventuale rispetto dei vincoli del Patto di stabilità per il 2017. Esso potrebbe costare 1,4 punti Pil, 24 miliardi di euro, per poi passare nel 2018 a ulteriori 0,2 punti e nel 2019 di altri 0,5 punti di Pil.

“Diventa così elevato il rischio di azzerare l’efficacia delle riforme stesse, a causa degli effetti recessivi delle manovre necessarie a riassorbire la deviazione consentita dalla clausola” di flessibilità concessa al governo, scrive il Csc.