Commerzbank paga ancora crisi subprime. Cita in giudizio colossi bancari

28 Dicembre 2015, di Laura Naka Antonelli

ROMA (WSI) – Commerzbank, secondo colosso bancario in Germania, ha presentato denuncia al Tribunale distrettuale di New York contro alcune banche, tra cui spicca anche Deutsche Bank National Trust, filiale Usa di Deutsche Bank. L’accusa mossa agli istituti di credito è di non aver ottemperato ai doveri di trasparenza verso gli investitori.

Tra il 2005 e il 2007 Commerzbank aveva acquistato titoli garantiti da mutui emessi da tali banche, subendo di conseguenza ingenti perdite con l’esplosione della crisi subprime in Usa.  La perdita sofferta con gli investimenti offerti da Deutsche Bank National Trust è stata pari a $64o milioni.

Commerzbank ha perso poi $204 milioni, $290 milioni e $750 milioni con i prodotti acquistati rispettivamente da HSBC Bank Usa, Well’s Fargo e Bank of New York Mellon.

La citazione in giudizio è avvenuta per impedire la prescrizione dei reati, che scatterà il prossimo anno.