Cina, Moody’s: “Debiti e stimoli monetari creano problemi a lungo termine”

15 Aprile 2016, di Alessandra Caparello

NEW YORK (WSI) – La Cina cerca di reagire alla crisi economica che l’ha colpita, lavorando sulla spesa pubblica e con maggiori investimenti da parte delle aziende a controllo statale che son saliti di quasi un quinto.

Il PIL cinese mostra la capacità del governo di Pechino di stimolare l’economia ma il supporto per la crescita a breve termine, secondo l’agenzia Moody’s, può aumentare ulteriormente gli squilibri a lungo termine.