Chicago Pmi deludente, in Usa si incomincia a sentire puzza di stagflazione

31 Ottobre 2016, di Daniele Chicca

Dopo il balzo di settembre arriva un dato deludente a ottobre per l’indice Pmi di Chicago. Il valore di 50,4 punti registrato equivale ai minimi di cinque mesi. Le attese erano per un valore di 4 punti superiore. L’attività economica è in frenata nell’area dell’Illinois e crescono le pressioni inflative.

A scivolare sono state le componenti degli ordini all’industria e della produzione, mentre i prezzi sono saliti ai massimi da novembre di due anni fa. Il trend a tre mesi è in peggioramento a ottobre, a 52,1 punti dai 53,8 del periodo conclusosi a settembre. Una situazione economica di inflazione e crescita stagnante viene definita di “stagflazione”.