Brexit: Trump ostacola l’accordo Ue-Uk sul commercio

5 Ottobre 2017, di Alessandra Caparello

LONDRA (WSI) – A mettere i bastoni fra le ruote all’accordo tra Ue e Londra sul commercio il presidente americano Donald Trump. L’amministrazione Trump si è unita a un gruppo di paesi che si oppongono ad un accordo tra il Regno Unito e l’Unione europea per dividere le preziose quote di importazione agricola.

Un chiaro segnale di come Stati Uniti e altri paesi intendono utilizzare la Brexit per costringere il Regno Unito ad aprire ulteriormente il suo delicato mercato dei prodotti agricoli. Il presidente Donald Trump è stato uno dei più importanti sostenitori internazionali della Brexit e ha promesso rapidamente di negoziare un “buon accordo commerciale” con il Regno Unito dopo che lascerà l’UE ma ora si sono uniti ad altri importanti esportatori agricoli, tra cui Argentina, Brasile e Nuova Zelanda, firmando una lettera inviata la settimana scorsa agli ambasciatori dell’ UE e del Regno Unito presso l’OMC, opponendosi al progetto di suddividere le quote che riguardano tutto, dal burro e l’ agnello neozelandesi al pollame e al frumento statunitensi.