Brexit, per Draghi non ostacolerà implementazione manovre di stimolo monetario

23 Maggio 2017, di Daniele Chicca

L’addio del Regno Unito dall’UE non ostacolerà la corretta e piena implementazione delle misure di rilancio monetario della Bce.

Lo ha dichiarato il presidente dell’istituto centrale di Francoforte Mario Draghi, secondo cui non sono da mettere in conto dei problemi di esecuzione negli strumenti di politica monetaria dell’area euro durante o dopo il lungo processo che porterà alla Brexit.

Dopo la Brexit, il livello di supervisione e i controlli sulle autorità della banca centrale britannica da parte dell’Ue potrebbero essere logicamente ridotti.