Brexit, Hammond fa retromarcia: “non diventeremo un paradiso fiscale”

31 Luglio 2017, di Alberto Battaglia

A distanza di alcuni mesi da alcune dichiarazioni che facevano pensare esattamente al contrario, il cancelliere dello scacchiere Philip Hammond ha dichiarato che il Regno Unito non intende usare la Brexit per diventare un nuovo paradiso fiscale. Hammond lo ha detto in un’intervista rilasciata al quotidiano francese Le Monde precisando che il Paese intende restare “riconoscibilmente europeo”, in risposta alle voci che hanno parlato a più riprese della presunta volontà opposta da parte dell’esecutivo May. Lo scorso gennaio Hammond aveva detto che il Paese avrebbe potuto abbandonare il “modello di tassazione nello stile europeo e diventare qualcosa di differente”.