Brexit: Goldman Sachs riduce chance di no-deal

26 Settembre 2019, di Mariangela Tessa

Il premier Uk Boris Johnson non cambia strada sulla Brexit che, a suo dire, deve avvenire il 31 ottobre. Lo ha detto oggi, ripetendo che “un accordo è possibile” e che l’Ue è ora almeno disposta a “discutere” di alternative al contestato backstop sul confine irlandese.

In questo contesto, Goldman Sachs ha ridotto le probabilità di una Brexit senza accordo, ” dal 20 al 15%, mentre quelle di no-Brexit restano invariate al 25%”. La banca Usa ha rivisto al rialzo l’ipotesi di un’uscita con accordo dal 55 al 60%.