Brexit, Confindustria invita alla calma: “può essere un’opportunità”

24 Giugno 2016, di Alberto Battaglia

Niente panico e cerchiamo di trasformare la Brexit in un’opportunità. Sono questi i commenti che il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, fornisce all’indomani dello
storico voto popolare che rescinde l’unione fra Londra e Bruxelles.

“Questo è il momento di reagire, don’t panic. Gli effetti ci saranno ma i fondamentali dell’Europa sono a posto. E’ evidente che la Brexit causerà ansia sui mercati ed effetti speculativi ma non dimentichiamo i fondamentali dell’Ue: l’Europa ha il mercato più ricco del mondo e hai il debito inferiore a quello degli Stati Uniti”, dichiara Boccia.

“Dobbiamo trasformare il trauma in una grande opportunità”, d’altra parte “l’Europa è sempre andata avanti per traumi”, prosegue il presidente della Confederazione degli industriali, adesso l’Ue si muova per “rivedere i trattati anche nella logica di una maggiore flessibilità”.
Le previsioni sul Pil e gli scenari macro attesi oggi dal Centro Studi di Confindustria saranno diffuse in ritardo, data l’eventualità imprevista che la Brexit si concretizzasse. “I dati vanno riattualizzati e ricontestualizzati”, spiega Boccia.