Borse europee in calo, per il petrolio la striscia negativa più lunga della storia

9 Novembre 2018, di Daniele Chicca

Le Borse europee scambiano in ribasso con gli investitori che reagiscono negativamente ai commenti della da falco della Federal Reserve. L’indice paneuropeo EuroStoxx 600 cede lo 0,4% con quasi tutte le piazze principali in rosso. Sugli altri mercati, il petrolio scivola sotto i 60 dollari al barile ai minimi di otto mesi. Se continua così sarà la striscia di sedute negative più lunga nei 33 anni di storia dei contratti future Usa WTI. È la decima seduta in ribasso di fila (vedi grafico).

A livello settoriale particolarmente pesanti le risorse di base, in calo di anche il 2%. Alcuni titoli del settore bancario cedono fino all’1,5-2%. Ancora peggio va a UBS: il titolo perde il 3% dopo che il Dipartimento di Giustizia americana ha esposto denuncia contro la banca per le perdite degli investitori che avevano puntato sui contratti derivati legati ai mutui prima della crisi subprime.