Borsa Usa in modesto rialzo, concessioni Cina sui dazi spingono titoli auto

22 Maggio 2018, di Daniele Chicca

A parte qualche singolo titolo grosso in calo o piatto, come Tesla, Boeing e Amazon, la Borsa americana ha avviato le contrattazioni in rialzo, seppure relativamente modesto. La Cina ha accettato di abbassare i dazi sulle auto Usa importate al 15% dal 25%, una decisione che ha sollevato il morale di Borsa, teso per gli ultimi sviluppi geopolitici in Medioriente e politici in Italia.

I rialzi alla Borsa Usa mancano tuttavia di slancio: il Dow Jones riesce a tenere una soglia chiave importante ma è poco variato a 25.013 punti. L’S&P 500 scambia in progresso dello 0,18% a 2.737 punti, mentre il Nadaq avanza dello 0,33% a 7.418. Tra i migliori titoli di seduta si segnalano Ford (+0,7%), General Motors (+0,95%) e FCA (+2,5%), favoriti chiaramente dalle notizie sul fronte della guerra commerciale tra Usa e Cina. Micron fa +7,68%, Celegene +2,2%, i titoli tech Adobe e Netflix guadagnano +1,71% e +1,29% rispettivamente. Tra le banche si mette in evidenza Morgan Stanley con un rialzo dello 0,85%. Segue a ruota Citiogroup (+0,62%).