Borsa Usa, crescono possibilità di una virata in ribasso del 15%

5 Aprile 2017, di Daniele Chicca

Per uno dei gestori più esperti della Borsa Usa, la delusione per l’andamento dei consumi nel settore automobilistico americano non promette nulla di buono per l’economia e i mercati. Bob Doll, chief equity strategist e senior portfolio manager di Nuveen Asset Management LLC, dice in una lettera ai clienti che le preoccupazioni sull’economia Usa dovrebbero essere maggiori e non limitarsi ai semplici dubbi sui rapporti difficili tra il presidente Donald Trump e il Congresso, che rischiano di compromettere la sua agenda politica pro crescita e pro aziende.

Al momento gli investitori hanno troppa fiducia nell’economia, secondo il money manager, e le possibilità di un sell-off in Borsa aumentano giorno dopo giorno. Secondo gli analisti di Morgan Stanley le chance che l’indice S&P 500 subisca un calo del 15% nell’arco di 12 mesi, sono al 18%. Storicamente un calo delle vendite di auto ha preceduto periodi di cali in Borsa.