Borsa Milano e banche rialzano la testa, lusso paga conti deludenti di LVMH

10 Ottobre 2018, di Daniele Chicca

Per un giorno le banche vengono risparmiate a Piazza Affari e il recupero del settore permette alla Borsa di Milano di riportarsi sopra la linea di parità dopo un avvio di seduta all’insegna della debolezza. In un contesto volatile, a inizio pomeriggio il listino Ftse Mib guadagna lo 0,3% a 20.119 punti, mentre si allenta la tensione sui nostri titoli di Stato, con lo spread con la Germania che scende fino a 289 punti e il rendimento del Btp decennale che si porta al 3,45%.

In recupero le banche, con Pop Emilia (+3,7%) e Banco Bpm (+3,2%) in testa. Sempre sotto pressione invece il comparto del lusso, in linea con il settore in Europa dopo il downgrade di Morgan Stanley e i conti trimestrali di Lvmh, società madre di marchi di punta come Dior e la maison francese Louis Vitton: in Italia Moncler cede il 6% e Ferragamo il 4%.