Bond Eurozona in rialzo dopo voci su dimezzamento bazooka monetario Bce

13 Ottobre 2017, di Daniele Chicca

A spingere i prezzi dei Bond europei in rialzo stamani sono le rivelazioni di Reuters e Bloomberg sul ridimensionamento previsto del bazooka monetario della Bce. Mario Draghi e soci dovrebbero dimezzare il piano di acquisto di Bond a partire dal 2018 e prolungarne la durata fino a settembre dell’anno prossimo.

Alla luce della ripresa dell’economia e delle aspettative di inflazione la Bce a ottobre si appresta a ridurre la mole del Quantitative Easing. Una revisione del piano era scontata dai mercati ma la dimensione dei tagli è più alta delle previsioni. A essere acquistati saranno quindi Bond per un valore di 30-25 miliardi di euro al mese e non più 60 miliardi.

Il board della Bce è diviso sul da farsi, quindi un’estensione del programma di altri nove mesi a un tasso dimezzato dovrebbe accontentare tutti. Gli economisti di Royal Bank of Canada scrivono in una nota ai clienti che questo “dovrebbe ancorare fermamente i tassi front-end e portare a un irripidimento della curva dei rendimenti“. Sul valutario l’euro, nonostante ci si sarebbe aspettati un rialzo, ha reagito con un calo cui ha fatto seguito un recupero sui livelli della vigilia in area $1,1828.