Bond: “è un terremoto”, prima banca giapponese getta la spugna

8 Giugno 2016, di Daniele Chicca

La prima banca del Giappone, la Bank of Tokyo-Mitsubishi UFJ (BTMU), ha deciso di abbandonare il ruolo di operatore principale nel mercato dei bond governativi giapponesi. I tassi di interesse negativi record hanno trasformato i titoli di Stato in strumenti su cui è difficile scommettere senza incorrere in un serio rischio di subire perdite.

La dirigenza della società del credito nipponica ha definito “una scossa sismica” il cambiamento avvenuto nel mercato dei bond dopo le manovre straordinarie imponenti di allentamento monetario intraprese dalla Banca del Giappone, l’istituto centrale della terza economia al mondo.