Bitcoin rimbalza, evita striscia negativa più lunga da settembre

20 Dicembre 2017, di Daniele Chicca

Con il rimbalzo dei prezzi di oggi dopo due sedute negative, il Bitcoin sta evitando di inanellare una terza seduta di ribassi consecutiva, un evento che non si verificava da settembre. La fase calante è iniziata quando la piattaforma di scambio di criptovalute Coinbase ha aggiunto alla sua offerta il Bitcoin Cash, alimentando le speculazioni che gli utenti stiano spostando i loro investimenti dal Bitcoin al Bitcoin Cash, che infatti hanno toccato un picco a $9.500. Il Bitcoin cash è nato dalla separazione del Bitcoin, effetto dello spinoff di agosto deciso dalla comunità di miner per aumentare la capacità della catena Blockchain. La divisa è controllata da una serie di gruppi indipendenti di sviluppatori ed è compatibile con il Bitcoin.

Essendo tra le monete digitali più giovani tra quelle in circolazione secondo gli esperti ha in teoria grandi potenzialità. Ieri ha registrato un rialzo del 49% che è arrivato in concomitanza con un calo dei prezzi dell’11% per il Bitcoin. Essendo Bitcoin cash un Fork di Bitcoin, chi era in possesso di Bitcoin prima dello spinoff di agosto possiede lo stesso quantitativo di Bitcoin cash, importo che, dalla mattina del 19 dicembre, una parte degli utenti Coinbase si é trovato accreditato nel proprio wallet.