Bce proroga riduzione temporanea coefficiente leva finanziaria fino a marzo 2022

18 Giugno 2021, di Alessandra Caparello

Le banche dell’eurozona sotto diretta supervisione della Bce possono continuare a escludere certe esposizioni verso le banche centrali nazionali dal coefficiente di leva finanziaria in quanto continuano a persistere condizioni macroeconomiche eccezionali come conseguenza della pandemia. La decisione della Bce resa nota oggi proroga fino al marzo 2022 la riduzione temporanea del coefficiente che era stata annunciata lo scorso 17 settembre e che sarebbe dovuta scadere il 27 di giugno.