Bce, Praet: proiezione Pil nel primo semestre rischia revisione al rialzo

19 Aprile 2017, di Daniele Chicca

Potrebbero essere riviste al rialzo le proiezioni dell’economia fatte dalla Bce e relative al primo e secondo trimestre dell’anno in Eurozona. La probabilità che il Pil faccia meglio del previsto è da considerare solo sul breve termine tuttavia, mentre sul lungo termine i rischi sono piuttosto al ribasso.

Lo ha detto il capo economista della Bce Peter Praet, secondo cui l’incertezza politica è ancora molto elevata. L’economia mondiale si sta comportando meglio ultimamente ma ci sono ancora una serie di fattori di pericolo per il Pil e pertanto non è ancora giunto il momento di imporre una stretta monetaria. Anche quando questo momento arriverà, i rialzi dei tassi e la fine del QE andranno attuati con cautela, secondo Praet.