BCE: Pil Eurozona in calo dell’8,7% nel 2020, parziale recupero nel 2010 (+5,2%)

18 Giugno 2020, di Mariangela Tessa

Nello scenario di base delle proiezioni sul Pil annuo dell’Eurozona, la BCE attende un calo in termini reali pari all’8,7% nel 2020 e un suo recupero del 5,2% nel 2021 e del 3,3% nel 2022.

È quanto si legge nel Bollettino economico in cui si spiega che “rispetto all’esercizio di marzo 2020 condotto dagli esperti della Bce, le prospettive per la crescita del Pil in termini reali sono state riviste notevolmente al ribasso di 9,5 punti percentuali per il 2020 e al rialzo pari, rispettivamente, a 3,9 e 1,9 punti percentuali per il 2021 e il 2022”.