Bce: Lane, inflazione riconducibile a shock energetico. Diminuirà entro la fine dell’anno

29 Marzo 2022, di Redazione Wall Street Italia

“Riteniamo che l’inflazione diminuirà entro la fine dell’anno e sarà molto più bassa l’anno prossimo e l’anno successivo rispetto a quest’anno”. Lo ha dichiarato il capoeconomista della Banca centrale europea (Bce), Philip Lane, nel corso di una intervista al ‘Politico’. “Quello che abbiamo visto negli ultimi mesi è uno shock energetico, che è di gran lunga il fattore dominante e che ora è ulteriormente amplificato dalla guerra”, afferma Lane secondo il quale “si tratta essenzialmente di uno shock inflazionistico importato, uno shock dell’offerta”. “Per questi motivi continuiamo a sostenere che la maggior parte di questa inflazione svanirà. Svanire non significa che i prezzi così elevati si invertiranno. L’Europa potrebbe doversi abituare a fare i conti con prezzi più alti”, aggiunge.