BCE: dal terrorismo rischi su ripresa economia

19 Novembre 2015, di Alessandra Caparello

FRANCOFORTE (WSI) – In aumento i rischi sulla ripresa economica dell’area euro dopo gli attentati di Parigi. A renderlo noto Peter Praet, componente del Comitato esecutivo della Bce in un’intervista all’agenzia Bloomberg.

“I rischi sono presenti, e alla luce degli eventi del fine settimana potrebbero anche essere aumentati (…) In realtà non è tanto l’economia, quanto il contesto geopolitico a subire l’impatto (…) non possiamo negare che vi sia”.

Il rischio secondo Praet è che possa slittare ancora il momento in cui l’inflazione e gli obiettivi di politica monetaria della Bce tornino a livelli più accettabili. Intanto si attende il 3 dicembre quando il direttorio della Bce sarà chiamato a valutare un potenziamento degli stimoli all’economia, basati sul suo piano di QE, quantitative easing.

“Il Consiglio direttivo valuterà l’opportunità di adottare ulteriori azioni nel contesto di accresciuta incertezza”