Bankitalia: tassi mutui in leggero rialzo, frenano sofferenze banche

10 Gennaio 2017, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – In crescita i prestiti bancari destinati alle famiglie, stabili invece quelli delle imprese. A renderlo noto Bankitalia nel consueto supplemento al bollettino statistico in cui sottolinea come i prestiti al settore privato nel mese di novembre sono cresciuti su base annua dello 0,5% mentre quelli alle famiglie sono cresciuti dell’1,8% sui dodici mesi.

I tassi sui mutui erogati alle famiglie per l’acquisto di casa sono stati pari al 2,35% contro il 2,34% del mese scorso. Quelli sulle nuove erogazioni di credito al consumo all’8,02 per cento (8,08 nel mese precedente). I tassi sui nuovi prestiti alle società non finanziarie di importo fino a 1 milione di euro sono risultati pari al 2,23%, mentre quelli sui nuovi prestiti di importo superiore a tale soglia all’1,11%.

Calano invece le sofferenze bancarie, mentre aumenta la raccolta. Nel mese di novembre il tasso di crescita sui dodici mesi delle sofferenze è stato pari a -1,7 per cento, corretto per effetto delle cartolarizzazioni e degli altri crediti ceduti e cancellati dai bilanci bancari, dell’11,8%.

A novembre il tasso di crescita sui dodici mesi dei depositi del settore privato è aumentato al 4,4% La raccolta obbligazionaria, incluse le obbligazioni detenute dal sistema bancario, è diminuita del 9,3 per cento su base annua (-9 per cento nel mese precedente).