Bankitalia: sofferenze in calo -1%, in crescita depositi e prestiti a privati

13 Dicembre 2016, di Laura Naka Antonelli

Nel mese di ottobre le sofferenze del sistema bancario italiano su base annua sono scese dell’1%, rispetto alla flessione dell’1,7% di settembre. Il dato – che tiene conto delle discontinuità statistiche senza correggere per le cartolarizzazioni e le altre cessioni – è contenuto nel Supplemento al Bollettino statistico “Moneta e banche” di Bankitalia.

Nel rapporto “Principali voci dei bilanci bancari” e nel supplemento al Bollettino statistico “Moneta e banche” si mette in evidenza anche la crescita dei depositi e dei prestiti ai privati. In particolare i depositi del settore privato sono saliti su base annua a un tasso del 3,2%, contro il +3,6% di settembre. La raccolta obbligazionaria – incluse le obbligazioni in mano alle banche, scende invece del 9% su base annua, riportando una flessione -10,1% su base mensile.

I prestiti al settore privato, corretti per tener conto delle cartolarizzazioni e degli altri crediti ceduti e cancellati dai bilanci bancari, assistono a una crescita su base annua dell`1%, accelerando al rialzo rispetto al +0,9% di settembre: in particolare, quelli erogati alle famiglie avanzano +1,6% e quelli a società non finanziarie fanno +0,5%, rispetto al calo -0,2% di settembre.