Banco Bpm corre post conti (+4,7%): Equita alza asticella target a 3,1 euro

6 Agosto 2021, di Redazione Wall Street Italia

Continua la corsa rialzista di Banco Bpm a Piazza Affari, dove mostra un guadagno di circa il 4,7% all’indomani della semestrale. Ieri a mercati chiusi il gruppo guidato da Giuseppe Castagna ha annunciato di avere chiuso il primo semestre del 2021 con un utile netto volato a quota 361,3 milioni dai 105,2 milioni dello stesso periodo del 2020 (+243,4%). Nel secolo secondo trimestre il risultato netto è stato di 261,2 milioni contro i 100,1 milioni del primo trimestre con una crescita del 161,0% t/t. A livello adjusted tale risultato è pari a 231,2 milioni (+53,3% t/t).

“Risultati nettamente migliori delle attese grazie a una migliore performance operativa su tutte le linee (NII, trading, commissioni, costi)”, commentano gli analisti di Equita che ha confermato la raccomandazione buy su Banco Bpm e ha alzato il prezzo obiettivo a 3,1 da 2,8 euro. Gli analisti della sim confermano la valutazione di acquisto alla luce dei “risultati del trimestre, che danno visibilità sui progressi operativi della banca; del miglioramento del profilo di rischio della banca a seguito dell’accelerazione nella strategia di derisking; e dell`appeal speculativo non riflesso nella valutazione cheap rispetto alla media di settore”.

Per gli analisti di Barclays i “risultati del secondo trimestre rafforzano la view overweight” sul titolo. Confermato anche il target price di 3,10 euro.