Banche italiane: tornano a scendere le sofferenze

9 Agosto 2016, di Alberto Battaglia

Per la prima volta dopo tre mesi tornano a decrescere i volumi delle sofferenze nette e lorde in pancia alle banche italiane: secondo quanto comunicato dal bollettino della Banca d’Italia a giugno le sofferenze lorde sono state 197,909 miliardi, a fronte dei 199,994 miliardi di maggio, con un tasso di crescita tendenziale (ossia nel confronto con lo stesso periodo di un anno fa) anch’esso in diminuzione dal 3,2 all’1,1%.

Crescono a giugno anche i depositi del settore privato (+3,4%) e i prestiti alle famiglie (+1,4%); sono diminuiti, al contrario, quelli erogati a società non finanziarie (-0,1%). Scendono di poco anche i costi per il finanziamento finalizzato all’acquisto dell’abitazione, con un tasso ridottosi dal 2,61 al 2,55%.