Banche italiane: salgono prestiti alle famiglie, in calo sofferenze

11 Giugno 2019, di Mariangela Tessa

I prestiti delle banche italiane registrano ad aprile ancora una crescita per quelli rivolti alle famiglie e una nuova frenata per le imprese. È quanto emerge dal bollettino statistico della Banca d’Italia dal titolo ‘Banche e moneta’ da cui emerge che in aprile i prestiti al settore privato sono cresciuti dello 0,8% su base annua (0,9% in marzo). Nel dettaglio i prestiti alle famiglie sono cresciuti del 2,6% (2,5% nel mese precedente), mentre quelli alle società non finanziarie sono diminuiti dello 0,6% (come nel mese precedente).

Per quanto riguarda i tassi di interesse sui prestiti erogati ad aprile alle famiglie italiane per l’acquisto di abitazioni, comprensivi delle spese accessorie, sono stati pari al 2,26% (2,17% in marzo); quelli sulle nuove erogazioni di credito al consumo all’8,06 per cento.

Nello stesso documento emerge inoltre che crediti in sofferenza delle banche italiane sono diminuiti del 37,6% su base annua (-37,7% in marzo), per effetto di alcune operazioni di cartolarizzazione. Le sofferenze nette sono stimate ad aprile a 32,6 miliardi (erano 50,86 mld ad aprile 2018) dai 31,7 di marzo.