Bancarotta, arrestato immobiliarista Danilo Coppola

24 Maggio 2016, di Daniele Chicca

Il noto immobiliarista Danilo Coppola, già passato agli onori della cronaca per il suo ruolo negli affari sporchi dei “furbetti del quartierino”, è stato arrestato dal nucleo della polizia tributaria con l’accusa di bancarotta fraudolenta della sua società immobiliare che partecipò alla scalata di Antonveneta.

Coppola è stato condannato il mese scorso dal tribunale di Roma a nove anni di reclusione per il crac da 300 milioni di euro provocato dal fallimento di alcune società tra il 2007 e il 2009. L’ordine di cattura firmato dal gip Cristofano è scattato sulla base del pericolo di reiterazione dei reati, definiti “giochetti” per sottrarsi al controllo del fisco o delle autorità su certe attività.