Banca nazionale svizzera pronta a intervenire e abbassare i tassi

28 Aprile 2017, di Daniele Chicca

La Banca nazionale svizzera è pronta ad abbassare ulteriormente i tassi di interesse e continuare ad acquistare valute straniere per indebolire il franco. Il mantenimento delle politiche monetarie espansive in Svizzera, secondo il presidente della SNB Thomas Jordan è la giusta strategia da seguire.

Il franco svizzero viene giudicato ancora “sopravvalutato in maniera significativa”. Le incertezze politiche legate all’amministrazione Usa, alla Brexit e alle elezioni presidenziali francesi rimangono, nonostante il candidato centrista preferito dai mercati Emmanuel Macron sia dato in vantaggio di 20 punti sulla rivale Marine Le Pen negli ultimi sondaggi di Opinionway.

Sul Forex, gli investitori non sembrano particolarmente sorpresi dalle dichiarazioni di Jordan, con il cambio dollaro franco che è poco variato in area 0,9943.