Banca d’Inghilterra, “Brexit sta pesando sulle decisioni delle imprese”

3 Agosto 2017, di Livia Liberatore

Con l’inizio dei negoziati sulla Brexit, alcune compagnie stanno ritardando le loro decisioni sugli investimenti e si stanno spostando su nuovi mercati, ha spiegato il governatore della Banca d’Inghilterra Mark Carney. Nella conferenza stampa che ha reso note le scelte sui tassi di interesse, Carney ha sottolineato che la capacità di approvvigionamento del Paese è già stata colpita.

L’incertezza sul processo di uscita del Regno Unito dall’Unione europea sta pesando sulle decisioni delle imprese. La Banca d’Inghilterra ritiene che la spesa per investimenti nel 2020 sarà inferiore del 20% rispetto alle previsioni fatte nel 2016 prima del referendum sull’uscita dall’Ue. La riduzione degli investimenti avrà conseguenze negative su produttività e salari.