Banca centrale australiana mantiene fermi i tassi all’1,5%

6 Marzo 2018, di Mariangela Tessa

Nessun cambio di marcia dalla Reserve Bank of Australia, che ha mantenuto il tasso ufficiale di liquidità al minimo dell’1,5% e ha indicato la crescita debole dei salari e la prospettiva di un’inflazione favorevole nei prossimi mesi, come motivazioni per mantenere lo status quo.

“Nonostante il miglioramento del mercato del lavoro, la crescita dei salari rimane bassa, e probabilmente continuerà ancora per un po’”, ha detto il governatore della Rba, Philip Lowe. “L’inflazione dovrebbe rimanere bassa per qualche tempo, a causa della bassa crescita del costo del lavoro e della forte concorrenza nel commercio al dettaglio, ma è attesa una graduale ripresa man mano che l’economia si rafforza” ha aggiunto.