Azionario: Borsa Tokyo oltre -3%, effetto yen e terremoti

18 Aprile 2016, di Laura Naka Antonelli

ROMA (WSI) – La settimana di contrattazioni inizia con il tonfo della Borsa di Tokyo, che crolla di oltre -3%, scontando il rafforzamento dello yen, con il dollaro/yen sceso fino a JPY 107,98, ma anche la serie di terremoti che si sono abbattuti in Giappone, e che hanno fatto salire il bilancio a 42 morti. Diverse aziende sono state costrette a chiudere i loro impianti nelle aree colpite dal sisma.

Altro effetto negativo che sta alimentando le vendite sull’azionario, è il tonfo dei prezzi del petrolio, dopo il flop del meeting di ieri di Doha, che si è tradotto in un flop. I partecipanti, produttori di petrolio dei paesi sia Opec che non Opec, non sono riusciti a trovare un accordo per congelare la produzione. Durante le contrattazioni in Asia, i prezzi del petrolio sono crollati anche -5%, con i futures Usa -5,08%, a $38,31, e il Brent -4,66% a $41,09.