Azimut: prima sgr in Lussemburgo ad ottenere autorizzazione per virtual assets

22 Luglio 2021, di Alessandra Caparello

Azimut, con la piattaforma prodotto lussemburghese Azimut Investments SA, ottiene da parte dell’Autorità di Vigilanza del Lussemburgo, Commission de Surveillance du Secteur Financier (CSSF), l’autorizzazione per la gestione di strategie di investimento basate su virtual assets quali Bitcoin, Ethereum, e altre sotto asset class come ad esempio DeFi tokens.

L’autorizzazione consente ad Azimut Investments di estendere la sua licenza di gestore di fondi di investimento alternativi (AIFM) per gestire fondi di investimento alternativi (FIA) che daranno esposizione in attività virtuali.

AZ RAIF Digital Assets permetterà di assumere una esposizione alle crypto valute in modo dinamico, diversificato e nell’ambito di una gestione attiva del rischio. Il portfolio sarà gestito per estrarre ritorni da una allocazione attiva alle sub-asset class e darà la possibilità agli investitori di partecipare all’intero spettro di opportunità offerte dai Digital Assets senza dover gestire le complessità tecniche e finanziarie tipicamente associate con un nuovo strumento di investimento. Il Fondo verrà gestito dall’investment hub del Gruppo a Singapore, paese Asiatico che è riconosciuto come leader mondiale nel mondo degli Asset Digitali.