Azimut lancia il primo fondo italiano dedicato alle infrastrutture sociali

21 Maggio 2020, di Mariangela Tessa

Obiettivo 1 miliardo di euro da investire in scuole, student housing, residenze per anziani, strutture mediche, impianti sportivi, infrastrutture tecnologiche per contribuire alla crescita dell’economia e del Paese.

Azimut, la principale società indipendente di gestione del risparmio, presenta il nuovo fondo chiuso di investimento Infrastrutture per la Crescita-ESG (IPC) istituito presso Azimut Libera Impresa SGR.

Si tratta del primo fondo di investimento ad impatto in infrastrutture che generano una crescita positiva sull’economia, l’ambiente e rispettano elevati standard di sostenibilità sociale, ambientale e di governance.

Il fondo, che ha ricevuto l’autorizzazione alla commercializzazione da Consob e ha un obiettivo di raccolta di 1 miliardo di euro , avrà una durata di 14 anni ed è riservato a investitori istituzionali quali Fondi Pensione, Casse di Previdenza, Fondi Sanitari, Assicurazioni e Fondazioni. L’iniziativa è guidata da Andrea Cornetti, entrato in Azimut Libera Impresa pochi mesi fa per sviluppare il progetto dopo diversi anni in cui ha ricoperto il ruolo di Direttore Generale e Consigliere di Amministrazione di Prelios Sgr.