Auto: nuove immatricolazioni +8,5%. FCA batte il mercato

3 Novembre 2015, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – In crescita il mercato automobilistico italiano ad ottobre con 132.929 veicoli immatricolati contro i 122.445 di un anno fa, ottobre 2014. Una crescita pari all’8,56% secondo quanto riferito dal Ministero dei Trasporti, il quale mette in luce anche però un calo rispetto a settembre di quest’anno, quando si è registrato un +17,73% per le nuove immatricolazioni.

Nei primi dieci mesi del 2015, secondo i fati forniti dal Ministero, le nuove immatricolazioni sono state 1.330.005 in aumento del 14,67% rispetto allo stesso periodo del 2014. Continuano a crescere sempre a ottobre le motorizzazioni diesel e benzina rispettivamente al 55,6% e al 32% del totale. In calo invece le vetture a Gpl e a metano che registrano un – 30% in volume e – 33,3%.

Un segnale positivo quindi per il mercato italiano delle quattro ruote soprattutto se si considera l’attuale momento storico in cui a farla da padrone è lo scandalo dieselgate che ha colpito la grande casa automobilistica tedesca, la Volkswagen.

Su FCA (Fiat Chrysler Automobiles), le vendite in Italia hanno battuto il mercato, per la decima volta consecutiva: il rialzo è stato +10,8%. Sono state 36.700 le immatricolazioni Fca per una quota del 27,6%, +0,6 punti percentuali rispetto a un anno fa.

Nei primi dieci mesi dell’anno, Fiat Chrysler Automobiles ha registrato 376 mila vetture, il 16,9 per cento in più nel confronto con lo stesso periodo dell’anno scorso (anche in questo caso la crescita è migliore rispetto a quella ottenuta dal mercato) con una quota al 28,3 per cento, 0,5 punti percentuali in più nel confronto con il 2014.