Auto, 2015 anno della svolta in Italia: +18,3% per FCA

5 Gennaio 2016, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Il 2015 appena conclusosi segna una svolta per i consumi nel mercato dell’auto in Italia che cresce del 15,75% con 1 milione e 574.872 auto vendute, oltre 200mila e più rispetto al 2014.

Soprattutto a dicembre l’aumento delle immatricolazioni segna un +18,65% rispetto ad un anno fa. Ma a cosa è dovuta la ripresa in atto? Ne dà una lucida spiegazione il Centro studi Promotor, il cui responsabile Gian Primo Quagliano afferma:

“Da un lato lʼaccumularsi di un forte contingente di domanda di sostituzione insoddisfatta negli anni della crisi e dallʼaltro il diffondersi nel 2014 di attese positive per lʼeconomia seguite nel 2015 dallʼeffettivo inizio della ripresa (…) a cui si è aggiunta nel secondo semestre, una buona spinta propulsiva della domanda dei privati favorita anche dalle forti diminuzioni dei prezzi dei carburanti”.

E per i prossimi mesi? Le indicazioni di mercato restano positive e i concessionari che sono stati interpelli danno valutazione in netto miglioramento. Cresce a dicembre 2015 la FCA di Marchionne del 27,1% e anche su base annua registra un +18,3%. Boom per il marchio Jeep con +163,9% auto vendute rispetto al 2014. Nella top ten del modelli Fiat maggiormente venduti, oltre alla Jeep, troviamo Panda, Punto, Ypsilon, 500L, 500 e 500X.

Anche sui mercati europei la FCA ha raggiunto buoni risultati come in Francia dove sono cresciute le immatricolazioni del 21,3% e nel 2015 il Lingotto ha vendita in Oltralpe 71.588 auto (+13,9%9. Anche in Spagna le auto Fiat Chrysler hanno avuto un discreto successo con vendite che registrano +54,8% nel mese di dicembre. Leader per vendite rimane sempre la Volkswagen a cui segue la Seat (+14,2%) e Renault (+18,5%).