Attesa per Wall Street: dollaro recupera, euro sotto $1,05

2 Gennaio 2017, di Laura Naka Antonelli

Wall Street rimane chiusa anche oggi: bisognerà attendere la giornata di domani, 3 gennaio 2017, per assistere al trend dell’azionario Usa nel suo primo giorno di contrattazioni dell’anno. Nella giornata di oggi chiusi anche i mercati di Londra e Zurigo.

Nel frattempo il Dollar Index – che monitora il trend del dollaro nei confronti delle sei principali valute a livello mondiale – recupera terreno dopo aver perso più dell’1% negli ultimi tre giorni di contrattazioni. Sul mercato valutario si assiste così al dietrofront dell’euro, che nella sessione di venerdì era balzato fino a $1,07 nel corso di un “flash surge”, e che al momento è scambiato sotto la soglia di $1,05.

Esattamente, il rapporto euro-dollaro cede -0,41%, a $1,0474. Il dollaro sale anche sullo yen, +0,36% a JPY 117,38 e sulla sterlina, con il cambio sterlina-dollaro in flessione -0,44% a $1,2286. Euro piatto sullo yen, con una variazione di appena -0,03% a JPY 122,93. La moneta unica cede infine sulla sterlina -0,54% a GBP 0,8388 ed è ingessata sul franco svizzero con -0,03% a CHF 1,0718.

Nel 2016 i tre principali indici azionari Usa – Standard&Poor’s, Dow Jones e Nasdaq – hanno riportato performance positive, con il Dow Jones che è balzato di oltre +13%.