Asta Bot, rendimenti a breve tornano a salire dopo referendum e Bce

12 Dicembre 2016, di Daniele Chicca

I rendimenti dei Bot a breve termine rimangono sempre negativi, ma il tasso è cresciuto al -0,1916% nell’ultima asta del Tesoro sul mercato primario, la prima dopo l’esito del referendum costituzionale con conseguente rimpasto di governo e dopo la riunione della Bce.

Nonostante i rendimenti sotto zero, il governo non ha avuto difficoltà a incontrare investitori disposti a comprare titoli del debito italiano e ha collocato con successo 6 miliardi di euro in Bot a un anno. L’emissione precedente del 10 novembre aveva visto rendimenti 21 punti base più bassi. La domanda è stata buona, con un rapporto bid to cover di 1,73.