Ansaldo STS, Elliott rinuncia e Hitachi annuncia ricorso alla Consob

2 Febbraio 2016, di Alessandra Caparello

MILANO (WSI) – Secco no dal Fondo Elliott alla proposta di Hitachi Rail Italy e come tale  non parteciperà all’Opa lanciata su Ansaldo STS a 9,5 euro dai giapponesi.

Secondo Elliott, l’offerta lanciata da Hitachi “sottovaluta considerevolmente Ansaldo e per questo non intende portare le sue quote in adesione”. Il fondo auspica che altri azionisti facciano lo stesso lasciando quotata Ansaldo Sts “affinché tutti i soci possano ottenere benefici dalla futura creazione di valore”. Annunciano il ricorso alla Consob i giapponesi.

“Il comunicato con il quale il fondo Elliott ha annunciato di non voler aderire all’OPA lanciata da Hitachi Rail su Ansaldo STS contiene indicazioni imprecise e fuorvianti, così costituendo una pericolosa fonte di disinformazione per gli azionisti di Ansaldo STS e rischiando di indurre in errore gli azionisti stessi circa elementi essenziali dell’offerta. Per di più tali giudizi meramente soggettivi sono resi da Elliott in pendenza di un procedimento dinanzi alla Consob, quale autorità legalmente preposta a valutare la congruità del corrispettivo dell’offerta, del quale il pubblico è stato già debitamente informato nelle forme prescritte dal nostro ordinamento”.