Amplifon batte attese nel 2° trimestre e alza guidance 2021, sell on news sul titolo

29 Luglio 2021, di Redazione Wall Street Italia

Crescita dei ricavi a cambi costanti del 109,3% circa rispetto al 2020 e del 20% rispetto al 2019 per Amplifon. Il colosso degli apparecchi acustici ha archiviato il secondo trimestre con ricavi più che raddoppiati a 518,6 mln. L’ebitda ricorrente del trimestre è pari a 136,1 milioni di euro, in aumento del 104,9% rispetto al secondo trimestre 2020 e del 26,5% rispetto al secondo trimestre del 2019, con un’incidenza sui ricavi pari al 26,3%, in aumento di 180 punti base rispetto allo stesso periodo del 2019 grazie alla maggiore efficienza operativa, anche dopo significativi investimenti nel business. L’utile netto su base ricorrente pari a 55,3 milioni di euro, oltre sette volte superiore ai 7,4 milioni di euro
del secondo trimestre del 2020 e in crescita del 36,3% rispetto ai 40,6 milioni di euro dello stesso periodo del 2019.

Tutti numeri oltre le attese di consensus che erano ferme a 498,9 mln per i ricavi, 129,2 mln per l’ebitda e 48,9 per l’utile.

Considerando il primo semestre, i ricavi consolidati sono pari a 959,5 milioni di euro, in crescita del 58% a cambi costanti e del 56,3% a cambi correnti rispetto al primo semestre del 2020. L’utile netto su base ricorrente è pari a 80,3 milioni di euro, oltre sei volte superiore ai 12,6 milioni di euro del primo semestre del 2020 e in crescita del 35,3% rispetto ai 59,4 milioni di euro dello stesso periodo del 2019.

Alzata la guidance 2021 grazie ad un maggior contributo della crescita organica. Adesso Amplifon prevede per il 2021 ricavi consolidati di circa 1,930 milioni di euro ed ebitda margin in rialzo a circa 24,8% su base ricorrente, dopo significativi investimenti nel business.

Il prossimo 13 settembre Amplifon terrà in modalità virtuale il proprio Capital Markets Day.

Reazione negativa del titolo che cede il 2,66% sotto area 40 euro.